Misurazione della febbre e ingressi contingentati ai supermercati Esselunga di Milano. Nel punto vendita di viale Famagosta, si entra a gruppi di cinque, rispettando ovviamente le distanze di sicurezza. Un dipendente con un termometro effettua la misurazione della temperatura corporea ai clienti, dopo che questi hanno atteso nella lunga fila all’esterno. L’operazione dura pochi secondi; il termometro viene accostato alla fronte e in pochi istanti rileva la temperatura corporea: se inferiore a 37,5 gradi le persone posso entrare, altrimenti, in base all’ordinanza regionale dello scorso 21 marzo, è obbligatorio vietare l’ingresso

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Coronavirus, Tridico (Inps): “Per 5 milioni di autonomi bonus di 600 euro, basta pin online.Pensioni? Abbiamo liquidità fino a maggio”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Angelo Borrelli ha la febbre. La Protezione Civile conferma conferenza stampa delle 18. Bertolaso ricoverato al San Raffaele

next