Cominciano ad arrivare anche per l’auto i primi effetti del decreto emanato dalla Presidenza del Consiglio contenente le misure per il contrasto del Coronavirus. In particolare, l’Aci ha fatto sapere con una breve nota che i propri uffici sul territorio resteranno chiusi fino a metà mese, sebbene tutti gli altri servizi rimangano operativi. Di seguito, il testo del comunicato:

“In applicazione delle nuove norme per il contenimento del Coronavirus, saranno chiusi al pubblico in tutta Italia fino al 16 marzo gli sportelli del Pubblico Registro Automobilistico, quelli adibiti alla gestione delle tasse automobilistiche e i relativi uffici per le relazioni con il pubblico.
I servizi on line resteranno comunque attivi, anche per consentire la piena operatività gli Sportelli Telematici dell’Automobilista, compresa la presentazione telematica delle pratiche.
I servizi di assistenza sulle tasse automobilistiche saranno sempre disponibili tramite i consueti i canali postali, telefonici e telematici”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, salta la gara di Formula E a Roma. L’Aci: “Non ci sono date alternative”

next
Articolo Successivo

Bmw, non solo auto. Ecco la nuova bicicletta dal cuore italiano 3T FOR BMW

next