Christian Eriksen sarà un giocatore dell’Inter. I nerazzurri hanno trovato l’accordo con il Tottenham per una cifra che tra pagamento e bonus si aggira attorno ai 20 milioni di euro. L’annuncio è stato dato da Sky Sport. Adesso si attende l’ufficializzazione degli Spurs che sono alla ricerca del sostituto del danese, che dovrebbe arrivare a Milano all’inizio della prossima settimana.

L’accordo è stato raggiunto nello stesso giorno in cui l’Inter ha lasciato partire Valentino Lazaro e Matteo Politano. Il primo si è accasato in prestito al Newcastle, mentre l’esterno – salvo sorprese – dovrebbe finire al Napoli in prestito con obbligo di riscatto. L’arrivo di Eriksen rappresenta il terzo colpo in ottica scudetto piazzato dai nerazzurri di Antonio Conte. Negli scorsi giorni era già arrivati dopo Ashley Young e nelle scorse ore era stato annunciato l’innesto di Viktor Moses.

Eriksen, 27 anni, giocava con il Tottenham dal 2014 dopo essere cresciuto nell’Ajax. In questa stagione il centrocampista ha collezionato 27 presenze, 3 gol e 3 assist con gli Spurs tra Premier League e Champions. E domani sarà ancora a disposizione di Josè Mourinho nel match contro il Southampton. Subito dopo, a sostituto trovato, arriverà il via libera del club inglese che avrebbe comunque perso il calciatore a fine stagione perché in scadenza di contratto e non intenzionato a rinnovare il proprio legame.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Moreno Torricelli compie 50 anni: dalla Serie D alla Champions vinta, storia e memorie del terzino che doveva essere falegname

next
Articolo Successivo

Napoli-Juventus, striscioni contro Sarri appesi in città nel giorno del ritorno al San Paolo

next