La giornalista Federica Angeli potrebbe essere il nome proposto da Azione e Italia Viva per le elezioni suppletive di Roma, disposte dopo le dimissioni di Paolo Gentiloni, che rivestirà la carica di commissario europeo. Lo ha affermato Maria Elena Boschi, presidente dei deputati di Italia Viva, la nuova formazione politica di Matteo Renzi, ai microfoni di Radio 24: “Con Carlo Calenda stiamo lavorando alla candidatura comune di Federica Angeli”. La giornalista, firma di Repubblica, vive sotto scorta dal 2013, dopo le minacce ricevute dai clan della mafia romana. Ha raccontato la sua esperienza nel libro “A mano disarmata”. Durante l’intervista, rilasciata a Simone Spetia e Maria Latella di 24Mattino, ha parlato anche delle prossime regionali in Puglia: “Con Calenda (fondatore di Azione, ndr) oltre che per le elezioni suppletive stiamo lavorando anche per una candidatura comune in Puglia. Italia Viva non sosterrà Michele Emiliano. Lavoriamo insieme ad Azione in alcuni casi ma non ovunque, su alcuni temi abbiamo posizioni diverse”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

In Emilia-Romagna uno stato sociale esiste. E va protetto dall’arrivo dei nordisti

next
Articolo Successivo

Di Maio annuncia ai ministri M5s le dimissioni da capo politico: le motivazioni nel discorso pubblico. Crimi reggente come da statuto

next