In 60mila aspettano Zlatan Ibrahimovic, ma l’eroe di San Siro è Ante Rebic. L’attaccante croato del Milan evita l’ennesima beffa firmando il 3-2 al 93esimo che piega l’Udinese e rilancia i rossoneri. Partita complicata per la squadra di Pioli, costretta a rimontare il vantaggio firmato da Stryger Larsen dopo appena 6 minuti e a rispondere al pari firmato da Kevin Lasagna all’85esimo.

Udinese subito in vantaggio con la rete di Stryger Larsen, complice un errore del rientrante Donnarumma. Il portiere rossonero si riscatta poi con una serie di super parate che tengono in partita i suoi. Nella ripresa, Rebic al 47′ e Theo Hernandez al 71′ ribaltano il risultato. Nel finale, però, Lasagna all’85′ firma il 2-2. In pieno recupero ancora Rebic segna la rete del definitivo 3-2. In classifica, il Milan sale così all’ottavo posto con 28 punti a -1 dal sesto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez