“La domanda centrale è se Zingaretti stia parlando del Pd o della sinistra. Perché non è detto che tutte le anime che ha evocato siano disponibili a entrare nel Pd per come lo vedono oggi. Mentre in una realtà diversa magari lo sarebbero”. Così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a margine dell’incontro organizzato dal Partito democratico dal titolo Nord Face. Uniti si cresce. Il riferimento è alle parole espresse da Nicola Zingaretti su Repubblica secondo le quali avrebbe intenzione di sciogliere il partito dopo le elezioni in Emilia-Romagna in vista di un soggetto politico nuovo maggiormente inclusivo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Salvini ha una condanna per razzismo: 5700 euro per i cori contro i napoletani a Pontida”

next
Articolo Successivo

Sardine, il fondatore Santori: “Io di sinistra, il movimento no. Il voto in Emilia-Romagna? È referendum su Salvini, se perde è uno smacco”

next