2. Sono invece certo che del 2019 resteranno indimenticabili le maratone televisive di Mentana su La7, in particolare quelle organizzate in pieno agosto per l’imprevedibile crisi di governo con conseguente accesissimo dibattito parlamentare. Anche se altre reti si sono messe sulla stessa strada della diretta con commenti da studio, Mentana resta non solo l’iniziatore del genere ma anche quello che, per la scelta degli ospiti, per il ritmo del racconto, per le sue prese di posizione sempre chiare e spesso spiritose, ha una marcia in più. In questo caso poi gli ha dato una mano la piega che gli avvenimenti hanno preso, con la forte personalizzazione dello scontro trasformato al Senato in un duello da Mezzogiorno di fuoco. Anzi, credo che il conduttore e soprattutto il suo editore in questi giorni di festa dovrebbero mandare a Salvini una cassa di champagne, perché certi ascolti, in piena estate con metà degli italiani in spiaggia, sono roba che capita una volta nella vita e solo grazie a un colpo di testa davvero originale.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

X Factor vs Masterchef, se la soluzione ai problemi del talent show fosse in cucina?

next
Articolo Successivo

Grande Fratello 20 anni dopo, chissenefrega della verità: ecco cosa resta dei reality. L’inchiesta pop di FQMillennium

next