Il M5s ne ha fatto una bandiera: la necessità di rinegoziare il programma di acquisto degli F35. Gli alleati di governo, invece, tirano dritto. Al punto che ha detto il ministro della Difesa Lorenzo Guerini annuncia l’avvio della nuova fase: “Ritengo che la partecipazione italiana al programma F35 risponda, da un lato, a specifiche esigenze in termini e di efficacia, efficienza e modernità dello strumento militare nazionale e, dall’altro, rappresenti un’opportunità di crescita tecnologica ed occupazionale per l’industria nazionale di settore – ha detto Guerini in audizione davanti alle Commissioni riunite Difesa di Camera e Senato – Partendo da queste premesse, volendo capitalizzare gli investimenti fin qui fatti e valorizzare le opportunità offerte dal programma, ho dato avvio alla Fase 2 del programma stesso, confermando ciò che era stato definito e comunicato alla Direzione di programma, nella pianificazione del 2017 e mai modificato successivamente”.

“Peraltro la Fase 2 rappresenta la condizione imprescindibile per l’auspicabile salto di qualità per il sito di Cameri“, ha sottolineato Guerini – al fine di renderlo pienamente complementare allo stabilimento americano di Fort Worth, che è vicino al limite di saturazione della produzione”. “Ciò – ha aggiunto il ministro – offre indubbie opportunità di ulteriore sviluppo per Cameri, anche in relazione alla possibile adesione di nuovi partner europei al programma, su cui stiamo lavorando con grande impegno, a patto che il nostro stabilimento sia pienamente operativo con le commesse nazionali e sia sempre più in grado di lavorare, garantendo i tempi di consegna e gli standard qualitativi richiesti”.

Tutto come previsto, quindi, dopo l’interlocuzione avvenuta a ottobre sull’asse Roma-Washington. L’Italia “e’ un partner chiave e irrinunciabile” nell’ambito del programma degli F-35, spiegava il 16 ottobre un alto funzionario dell’amministrazione Usa, alla vigilia della visita di Sergio Mattarella alla Casa Bianca. Poche ore dopo Donald Trump dava l’annuncio in conferenza stampa con il presidente della Repubblica italiana: “”L’Italia ha appena acquistato 90 nuovissimi F35. Il programma va molto bene”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Camera, il leghista Di Muro fa la proposta di matrimonio in Aula: “Elisa, mi vuoi sposare?”. Fico lo richiama: “Non mi sembra il caso”

next
Articolo Successivo

Sondaggi, la Lega è il primo partito: 32,4%. Il Pd sotto il 20, poi il M5s. Italia Viva al 5,3%. Salvini leader più apprezzato, seguito da Conte

next