Come annunciato da Matteo Renzi il giorno seguente al comunicato stampa di ArchelorMittal di voler lasciare Taranto, Italia Viva per voce della sua prima firmataria Raffaella Paita conferma che l’emendamento per ripristinare lo scudo per il colosso franco-indiano “resta in campo”, nonostante il presidente del Consiglio – nella conferenza stampa di ieri sera – abbia affermato che “abbiamo detto che siamo disponibili a una nuova immunità penale“. “Il nostro è un contributo per togliere un alibi a ArcelorMittal – spiega la deputata di Italia Viva – e non è fatto per mettere in difficoltà la maggioranza”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ex Ilva, Fico: “Lo Stato dev’essere duro con ArcelorMittal. Azienda non può fare ciò che vuole e stracciare il contratto”

next
Articolo Successivo

Reddito di cittadinanza, continuano le fake news. Ma io dico che è una misura di civiltà

next