Trentanove cadaveri ammassati in un container di un camion. È quello che ha trovato la polizia britannica in un parco industriale a Grays, a est di Londra. Il tir proveniva dalla Bulgaria ed era al Waterglade Industrial Park. A chiamare gli agenti, intorno all’1 e 40 della notte, è stata l’ambulanza. La polizia ha arrestato il camionista. Si tratta di un uomo di 25 anni, originario dell’Irlanda del Nord. I media britannici lasciano intendere che la tragedia possa essere legata all’immigrazione clandestina.

Le vittime sono tutte adulte tranne un adolescente: è in corso l’identificazione dei corpi, anche se gli agenti fanno sapere la procedura richiederà parecchio tempo.”Questo è un tragico incidente in cui un gran numero di persone ha perso la vita”, ha scritto in una nota la polizia dell’Essex.

Secondo una prima ricostruzione, il Tir era entrato in Gran Bretagna a Holyhead, porto nel nord del Galles da dove partono ed arrivano i collegamenti con l’Irlanda. La polizia aveva precisato che il camion era arrivato il 19 ottobre. Ma le autorità dell’Essex si sono poi corrette spiegando che il mezzo si è imbarcato su un traghetto al porto belga di Zeebrugge ed è arrivato a Purfleet, in Inghilterra, appena fuori Londra.

Il premier: “Inorridito” – Il primo ministro britannico Boris Johnson è “inorridito per il tragico incidente avvenuto nell’Essex”. “Ricevo aggiornamenti costanti dall’Home Office (il ministero dell’Interno), che sta lavorando a stretto contatto con la Essex Police per stabilire ciò che esattamente è accaduto”, ha twittato Johnson. “I miei pensieri – ha concluso – sono per tutti coloro che hanno perduto la vita e per i loro cari”.

Il precedente del 2000- Per trovare un precedente analogo, per gravità, nel Regno Unito bisogna risalire al giugno del 2000. Allora, il ritrovamento avvenne all’interno di un camion sbarcato a Dover, sulla Manica, all’interno del quale la polizia britannica scoprì i cadaveri di 58 persone, poi identificate come migranti illegali cinesi. Anche nell’occasione fu arrestato nell’immediatezza dei fatti l’autista, di nazionalità olandese.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Francia, arrestato uomo asserragliato in un museo. Aveva imbrattato la facciata con scritte in arabo

next
Articolo Successivo

Show del leghista Ciocca, brandisce scatola di cioccolato turco e poi lo getta a terra: “Turchia fuori dall’Europa”. Presidente: “Sono sconvolta”

next