Fake news, debunking, fact-checking. Le sfide del giornalismo contemporaneo sono riassunte da queste tre parole. È sempre più fondamentale l’attività degli “smascheratori” di bufale, che operano con autorevolezza al controllo di fonti, notizie e fatti. Su Nove di Discovery Italia arriva il primo programma tv dedicato integralmente al tema: “FAKE – La fabbrica delle notizie” vuole offrire strumenti di interpretazione comuni in grado di svelare chi e cosa si cela dietro la grande macchina di disinformazione. In prima tv assoluta da mercoledì 23 ottobre 2019 alle 23:30.

Conduce la giornalista Valentina Petrini, affiancata da due fact checker: in studio Michelangelo Coltelli (fondatore di Butac-Bufale un tanto al chilo) e dietro le quinte David Puente (consulente di comunicazione e giornalista di Open), oltre ad una redazione di reporter ospiti, ogni settimana diversi. Per la prima puntata, saranno presenti l’editorialista del Corriere della Sera Ferruccio de Bortoli e la giornalista e conduttrice Nina Palmieri (Le Iene Italia 1). Al termine di ogni puntata sarà accolto in studio in studio una “vittima” delle bufale, che racconterà la propria esperienza.

A “Fake-La Fabbrica delle Notizie” collabora la piattaforma internazionale AVAAZ, organizzazione non governativa che racconterà il suo lavoro alla ricerca dei “falsari” in rete. Istituita nel 2007 a New York, è attiva in diversi ambiti, fra cui cambiamento climatico, diritti umani, diritti degli animali, povertà. Matteo Flora, hacker e professore a contratto in “Corporate Reputation e Storytelling” alla Facoltà di Economia dell’Università di Pavia, si occuperà invece di “viralizzazione” delle fake.

Valentina Petrini ha iniziato la sua carriera da giornalista in radio e poi è passata alla carta stampata. Ha firmato inchieste esclusive su Unità, il Venerdì, l’Espresso, FQ Millennium. Dal 2007 lavora in tv: ha iniziato con il programma d’inchieste “Malpelo” su La7 per poi proseguire con “Piazza Pulita” (La7). Ha condotto “Nemo-Nessuno Escluso” (Rai2).

“FAKE – LA FABBRICA DELLE NOTIZIE” (8 episodi x 60’) è prodotto da LaPresse per Discovery Italia, scritto da Valentina Petrini, Giuseppe Colella, con Pierluigi Tiriticco, Viviana Morreale, David Puente, Michelangelo Coltelli, Miriam Carbone. In redazione Marco Carta, Vito Romaniello e Ilaria Enni, regia di Lele Biscussi. Il programma sarà disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play). NOVE è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, Sky Canale 145 e Tivùsat Canale 9.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Repubblica, Marco De Benedetti risponde al padre: “Gedi non è un gruppo sconquassato”. Il Cda: “Solida leadership e conti migliorati”

next
Articolo Successivo

Fondi Lega, Fabio Fazio: “Guardate la puntata di Report su Salvini, riguarda tutti. È incredibile che non succeda nulla”

next