Abbattimento del cuneo fiscale e nuovo impulso alle infrastrutture. Sono le priorità che il presidente di Assolombarda (Confindustria), Carlo Bonomi, ha avanzato al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, insieme allo “stop dell’esperimento negativo di quota 100” e allo “espianto delle politiche del lavoro dal reddito di cittadinanza”. Sull’abbattimento del cuneo, ha detto Bonomi, “non bastano i pochi miliardi visti nella Nadef, ne servono almeno 13-14“.

“È stato un incontro positivo, in cui entrambi abbiamo manifestato piena disponibilità alla collaborazione” ha commentato Bonomi dopo il colloquio con Conte. “Abbiamo fatto tante proposte sui temi dei giovani, dell’inclusione femminile nel mondo del lavoro, della sostenibilità ambientale. Ci ha detto che le porte di Palazzo Chigi saranno sempre aperte”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, Fassina: “Raggi sta scientificamente sabotando municipalizzate per privatizzarle. Cariche polizia? Forzatura grave e inspiegabile”

next
Articolo Successivo

Ius Culturae, Polverini: “Mi autosospendo da Forza Italia. Partito insegue Lega e FdI”

next