“L’autonomia non può essere una bandierina di un partito, ma uno strumento di policy per agevolare un territorio che può trascinare verso l’alto in paese”. A dirlo è il sindaco di Milano Giuseppe Sala che oggi ha partecipato all’Assemblea Generale di Assolombarda al Teatro della Scala di Milano. “L’autonomia però deve essere collegata a una riforma delle amministrazioni locali: se questo paese continuerà a immaginarsi nel futuro con 8mila comuni, un centinaio di province, un regionalismo a venti, penso che ci faremo un gran male”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo, le mosse di Renzi rompono gli equilibri. E c’è apprensione per le Regionali alle porte

next
Articolo Successivo

Dazi Usa, Conte: “Faremo di tutto per limitare i danni”. La ministra Bellanova: “L’Italia non può pagare per responsabilità che non ha”

next