“In questi anni si è affermata la logica che chi non paga la tasse è un furbo e chi le paga è un coglione, noi dobbiamo cambiare questo paradigma”. Parola di Maurizio Landini, segretario della Cgil, che questa mattina è intervenuto a un convegno sull’evasione fiscale organizzato dal Silp nell’Aula Magna del Tribunale di Milano. “Oggi siamo di fronte a un nuovo governo – commenta Landini – le cose che ho sentito fino ad adesso non mi paiono sufficienti, ma di certo già sentire dire che di flat tax e condoni non se ne parla, a orecchio mi sembra una musica diversa. Cuneo fiscale? Serve intervento strutturale su più anni”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Imprese, cala l’indice manifatturiero dell’Italia a settembre: 47,8 punti. La Germania conferma il dato peggiore da giugno 2009: 41,7

prev
Articolo Successivo

Automobili, a settembre vendite su del 13 per cento rispetto allo stesso mese dello scorso anno

next