Calci, pugni e sassi lanciati nella folla che domenica pomeriggio si aggirava in zona Furio Camillo, a due passi dalla fermata della metropolitana. Una maxi-rissa ha coinvolto due gruppi di ragazzi all’incrocio tra via Appia e via Cesare Baronio, a Roma. Sui motivi del scontro al quale hanno partecipato – secondo i testimoni – anche alcuni ragazzi molto giovani indagano i carabinieri, che dovranno provare a ricostruire l’accaduto e a identificare chi ha partecipato alla rissa.

Le forze dell’ordine, allertate da numerose telefonate al 112 arrivate attorno alle 18, sono rimaste in zona fino a tarda sera alla ricerca delle persone coinvolte, senza però trovare traccia dei partecipanti agli scontri, che hanno anche rallentato il traffico in zona perché molti automobilisti si sono fermati per cercare di capire cosa stesse succedendo e altri per evitare di rimanere coinvolti.

I carabinieri stanno anche controllando le persone che nelle scorse ore si sono recate nei pronto soccorso della zona, ad iniziare dall’ospedale San Giovanni, per farsi medicare alla ricerca di qualche possibile ferito. Al vaglio degli investigatori anche le telecamere di videosorveglianza dei locali commerciali attorno a Furio Camillo alla ricerca di possibili immagini che possa aiutare a ricostruire cosa sia accaduto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, Agenzia per controllo e qualità: “In calo tutti i 18 servizi pubblici, si salva solo l’acqua”. I più scontenti? I cittadini del centro

next
Articolo Successivo

Milano, resta in carcere l’uomo accusato di aver molestato una 17enne sul tram. Ha precedenti per danneggiamento

next