Alla vigilia del tradizionale appuntamento sul pratone di Pontida dalla Lega è arrivato un attacco frontale a Sergio Mattarella. A parlare alla vigilia è stato il deputato Vito Comencini: “Il presidente della Repubblica mi fa schifo”. L’esponente del Carroccio ha rincarato poi la dose spiegando le motivazioni del suo livore: “Mi fa schifo perché se ne frega del 34% dei voti degli italiani e del partito più forte d’Europa”.

Oggi, mentre sul palco si alternano gli speaker del carroccio a trazione salviniana, il popolo leghista condivide l’attacco al Capo dello Stato: “Non ci rappresenta, è chiaro a tutti che gli italiani vogliono le elezioni, quello che ha fatto è disgustoso”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Regionali, Di Maio: “Giunta civica per l’Umbria, i partiti facciano passo indietro”. Pd e Leu: “Siamo pronti al confronto”

next
Articolo Successivo

Pontida, i leghisti promettono battaglia: “Presto marcia su Roma”. Borghezio: “Con le baionette a Palazzo Chigi. Conte traditore di merda”

next