Il pantheon di Salvini è estremamente variegato, nel suo discorso dal palco di Pontida 2019 non sono mancate le citazioni dei suoi personaggi di riferimento. Non manca Oriana Fallaci, poi c’è spazio per tutti, da Leopardi a Enzo Ferrari, passando per Giovanni Paolo II, don Pierino Gelmini, Rosario Livatino, Margaret Thatcher. Un pensiero anche per Enrico Berlinguer e i ringraziamenti di rito a Umberto Bossi e Roberto Maroni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pontida, Salvini: “Cinque milioni di firme se provano a smontare il decreto sicurezza”

next
Articolo Successivo

Umbria, Franceschini (Pd): “Alleanza elettorale? Perché no. Parole di Di Maio importanti”

next