Prima che muoia il nostro adorato cagnolino o anche dopo la sua dipartita regaliamo agli amici il nostro pensiero addolorato con un post. Uguale uguale a ciò che succede quando viene a mancare la mamma. Figurarsi se ci sposiamo.

In questo mondo di clic ci fa strano invece che la politica si eserciti attraverso il mouse. Diffidiamo. Diciamo no alla democrazia digitale. Alla piattaforma digitale, al voto online. Vorremmo corpi veri e piazze piene. Vorremmo, insomma, un mondo senza clic. E con un clic lo spieghiamo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Migranti, un cardinale al governo: perché l’arcivescovo Zuppi sarebbe la nomina giusta

next
Articolo Successivo

E se Salvini chiederà (con un referendum) il ritorno al maggioritario?

next