Ampia intervista a Francesco Boccia che ai microfoni de ilfattoquotidiano.it prima commenta l’audio di Matteo Renzi, in cui accusa il Presidente dem Paolo Gentiloni: “Il Pd è compatto al Nazareno e nel Paese poi ci sono questi ‘regali’ di Renzi. Paolo è un patrimonio di tutto il Pd e anche di Renzi. Con queste cose fa male anche a se stesso. A Matteo chiedo di venir qui e darci una mano per costruire un progetto per il Paese, poi se in queste ore non dovremmo riuscirci, andremo al voto”.

Il deputato dem e membro della segreteria guidata da Nicola Zingaretti su Renzi aggiunge: “ci ha lasciato esterrefatti la sua inversione a U sul M5s. Ora cambiare idea è segno di grande intelligenza, ma è anche segno di grande opportunismo – e sulle trattative in corso tra Pd e M5s, Boccia rilancia con un progetto più ampio – noi vogliamo un accordo con i 5 Stelle che sia di sistema: e io li sfido su questo. Non un accordo solo per questa legislatura, ma io vorrei un’alleanza con loro ovunque, soprattutto sui territori, perché significherebbe fare un accordo politico di svolta. Un’alleanza sociale sull’ambiente e sul lavoro, su scuola e ricerca la vedo e la voglia perché penso avrebbe molto senso politico, in quanto queste due sensibilità insieme sarebbero davvero l’alternativa alle destre sovraniste e ai nazionalismi, ma ce l’hanno il coraggio i 5 Stelle? Io speravo Renzi ci aiutasse a far questo, se invece il progetto è un governo che duri sei mesi in cui non ci stanno alcuni, la faccia ce la mette Zingaretti e gli altri si siedono in tribuna a fare i giudici, beh qui non siamo ad ‘X-Factor'”.

Dunque per il deputato dem “i renziani dovrebbero entrare nella squadra di governo di svolta e di legislatura, assumendosi tutti la responsabilità politica tutti insieme per un ciclo politico. I cicli politici durano lustri, non anni”. Boccia a Di Maio e i 5 Stelle chiede “di dire in modo chiaro e forte che non c’è più un dialogo ed un accordo con la Lega e poi discontinuità significa che chi ha sostenuto all’interno del Movimento posizioni leghiste non può pensare di quelle posizioni con noi”. Dunque inversione su decreti sicurezza e politiche sull’immigrazione e per quanto riguarda i nomi “c’è ne sono alcuni più simbolici di altri, non c’è nessun veto su Di Maio”, ma sul fatto che la trattava vada in porto, resta lo scetticismo: “io ho fiducia, ma non ci faremo trascinare a tutti i costi contro gli scogli. Ad oggi 50 e 50”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Veneto, muri e piazze tappezzati di manifesti “Grazie Zaia”. Su Facebook compare anche il logo delle Olimpiadi, ma il Cio lo vieta

prev
Articolo Successivo

Crisi, Di Maio: “Discussioni nel Pd? Li conoscevamo. Si chiarissero un po’ le idee”

next