Si è costituito l’uomo accusato di aver ucciso Hui ‘Stefanià Zhou, la barista cinese di 25 anni assassinata a coltellate lo scorso 8 agosto a Reggio Emilia. Il presunto killer, identificato dalla Polizia in Hicham Boukssid, 34 anni, si è presentato in una caserma dei Carabinieri della città emiliana dopo oltre 10 giorni di latitanza.

Il presunto assassino, un senza fissa dimora di origine marocchina, era stato individuato il giorno dopo l’omicidio, ma non era stato ancora fermato. La questura aveva diramato un ordine di cattura in tutta Italia, inoltrando la segnalazione alle frontiere, ma senza successo.

Secondo le testimonianze dei clienti del bar Moulin Rouge, il 34enne avrebbe compiuto l’omicidio in pochi minuti, entrando nel bar attorno alle 18 e sferrando una serie di coltellate alla ragazza, morta sul colpo. Il movente del delitto è ancora da chiarire anche se potrebbe essersi trattato di un caso di femminicidio e non di una rapina finita male o di un regolamento di conti.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Milano, due fratelli trovati morti a Baggio, sospetto omicidio suicidio

prev
Articolo Successivo

Roma, cadavere di un uomo vicino ai cassonetti: è di un 40enne romano. Fermato un 66enne con l’accusa di omicidio

next