“Secondo me non c’è possibilità, poi se qualcuno vuole dialogare io sono qua, sono la persona più paziente del mondo e il mio telefono è sempre acceso e in questi giorni squilla parecchio”. Così il vicepremier e ministro dell’interno Matteo Salvini ha risposto a chi gli chiedeva se ci fosse ancora la possibilità di un’apertura ai 5S.

Salvini più volte ha evitato di rispondere in maniera diretta. “Ogni giorno ha la sua pena, oggi stiamo su oggi e domani stiamo su domani – ha ripetuto -. Finché il governo faceva, andava a gonfie vele, quando il governo ha cominciato a dire no era giusto fermarsi. E secondo me oltre questo governo ci sono solo le elezioni”. “Lascio ad altri le considerazioni, il mio telefono è sempre accesso e, anzi – ha concluso – appena esco di qui manderò un messaggio a Conte che è stato così gentile e gli dico che qualunque cosa ci sia da dire me lo può dire direttamente”

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Castel Volturno, gavettoni contro Salvini ma lui entra dal retro. “Qui, non sarà mai il benvenuto”

next
Articolo Successivo

Open Arms, firmare il decreto di Salvini significa andare contro l’ordine del Tar. Trenta: “Possibile violazione di norme penali”

next