Billy ha 4 anni e sostiene di essere la reincarnazione della principessa Diana, morta in un incidente stradale il 31 agosto del 1997. Il bambino è il figlio del celebre conduttore australiano David Campbell che, insieme alla moglie Lisa, ha raccontato la vicenda ai giornali, spiegando che il piccolo è stato sottoposto anche ad una serie di test per verificare quanto sostiene. Da questi è emerso che Billy conosce perfettamente tutti i dettagli della vita di Lady D e ricorda episodi successi decine di anni prima che lui nascesse. Non solo, sembra ricordare anche il fatale incidente in cui la principessa ha perso la vita: “Quando sua madre gli ha mostrato un’altra foto di Diana lui le ha detto: ‘Qui ci sono io come una principessa. Poi un giorno arrivarono le sirene e io non ero più una principessa’“.

“Tutto è iniziato quando qualcuno ha dato a mia moglie Lisa una cartolina di Lady D. Billy, che all’epoca aveva due anni, la indicò e disse: ‘Guarda, sono io quando ero una principessa’”, ha raccontato David Campbell, come riferisce il Sun. Da quel momento il bambino cominciò a parlare sempre della vita di corte, raccontandola nel dettaglio. Durante alcuni test, il padre gli ha mostrato le foto di alcuni castelli e gli ha chiesto quale fosse quello di Balmoral: senza esitare il piccolo ha indicato quello giusto, la residenza preferita di Diana Spencer durante le vacanze estive.

Ma ciò che ha sconvolto di più la famiglia Campbell è stata la risposta che il bimbo ha dato ad una domanda precisa fattagli dal padre: “Chi altro c’era nella tua famiglia quando eri una principessa?”. E lui ha risposto: “Ho fratelli e sorelle, anche un fratello che si chiama John”. Il dettaglio di John ha fatto rimanere di stucco i coniugi, poiché questo morì nel 1960, addirittura prima che Diana nascesse. I genitori assicurano di non avergli mai parlato né di Lady D né della sua storia: “Potrebbe davvero essere l’essenza reincarnata della Principessa del popolo?”, si chiede David Campbell in una lettera pubblicata su Stellar Magazine.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Filippo Bisciglia rivela: “A 15 anni entrai in coma e vidi quella luce bianca che precede lo stato di morte”

next
Articolo Successivo

Io e Te, Gigi Marzullo si racconta e svela il segreto della sua inimitabile chioma

next