L’Italia è un Paese bellissimo. I cittadini italiani ancora di più. La politica italiana se è possibile ancora di più. Viviamo tutti nascondendo la testa sotto la sabbia. Vediamo e viviamo tutti i giorni in un sistema che conosciamo, ma che per sopravvivere facciamo finta non esista. La vita politica del nostro Paese è la dimostrazione plastica della realtà in cui viviamo.

Gran parte dei cittadini, analfabeti funzionali, è completamente priva di razionalità critica e poco disposta a informarsi pienamente su quello che accade. Non è, quindi, una sorpresa vedere come abbiano attecchito le fake news e come spesso anche i politici condividano e utilizzino notizie palesemente false e/o evidenti fotomontaggi. Poca cultura, poca voglia di informarsi e più facilità di manipolare la realtà e la massa. E su questi aspetti non è un mistero che la Russia abbia investito molto. Basta ricordare lo scandalo delle elezioni americane. Un sistema molto ben pianificato.

E non è un mistero dei grandi rapporti della Lega e del Movimento 5 Stelle con la Russia di Putin e con il partito dello stesso premier russo. Tutto molto chiaro e tutto abbastanza palese, ma i cittadini quando vanno a votare secondo voi pensano a queste relazioni internazionali? O si preoccupano dei possibili risvolti? Alla stragrande maggioranza degli elettori non interessa. Si iniziano a interessare fintamente e superficialmente solo quando improvvisamente esce un’indagine talmente grande che coinvolge l’opinione pubblica e tende a diventare più un argomento di moda che di vera informazione. Questa la realtà cruda.

Basta vedere il cambio veloce di opinione di alcuni elettori. Ai tempi del comunismo la Russia era considerata un nemico e un simbolo della sinistra. Oggi è il punto di riferimento del nostro governo. Un governo palesemente di ultradestra. E Matteo Salvini e il compare Luigi Di Maio su questo continuano a giocare. Il leader della Lega sfrutta il sistema attuale italiano e sa benissimo che il cittadino italiano tenda subito a dimenticare.

Altrimenti, non si spiega perché un elettore con un briciolo di quoziente intellettivo normale possa votare per un partito che ha rubato alle casse dello Stato, e quindi soldi pubblici, 49 milioni di euro. E non è una novità che Salvini e Di Maio mentano platealmente agli italiani. La Lega e il Movimento 5 Stelle sono due facce della stessa medaglia russa. E’ dichiarato da tempo. Per questo i grillini sono completamente assorbiti dalla Lega. Sulle indagini di questi giorni la Lega continuerà a far finta di nulla. E Di Maio poco farà realmente. Anche perché prima o poi potrebbe accadere anche al Movimento 5 Stelle.

Questo il quadro politico attuale. E fate un esperimento sociale in questi giorni. Chiedete se queste indagini possano cambiare in qualche modo l’opinione degli elettori Leghisti. La risposta la conoscete già. Come al solito gli unici che continueranno a perdere consensi saranno i 5 Stelle. Movimento sempre più privo di una reale identificazione e di utilità. In ogni caso la soluzione alle indagini di questi giorni è semplice: Savoini è la traduzione russa di Salvini.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Ue, Von der Leyen contro l’euroscettico tedesco Meuthen (AfD): “Sollevata di non avere suo sostegno”

next
Articolo Successivo

Fondi russi alla Lega, Enrico Letta: “Salvini ha mentito e l’unica strada sono le dimissioni”

next