L’immunità penale è il tema più caldo e dibattuto al momento. A metà marzo fonti del ministero dello Sviluppo economico aveva fatto trapelare che l’esimente penale avrebbe subito un “progressivo superamento”. E così sembrava che sarebbe andata, sulla base di una nota diffusa dal Tesoro, quando il decreto Crescita – veicolo scelto per l’introduzione delle novità – è arrivato a Palazzo Chigi. Dopo l’approvazione alla Camera, ArcelorMittalche già a tre mesi fa aveva chiesto “certezza del diritto” ricordando di essere arrivata in Italia sulla base di “norme concordate” – ha scritto a chiare lettere che l’interruzione dal 6 settembre 2019 dello scudo renderebbe “impossibile” gestire l’acciaieria ex Ilva. Quando manca solo l’ok definitivo del Senato per la conversione del decreto, Di Maio ha ribadito che l’immunità penale è un “caso risolto” e “non ci sarà più da settembre” perché “era il nostro obiettivo e lo abbiamo realizzato”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

‘Ndrangheta Emilia, così parlava Caruso con il fratello Albino: “Dobbiamo succhiare dall’azienda…”. Le intercettazioni

next
Articolo Successivo

Roma, la metro è bloccata per sciopero e qualcuno non la prende bene. Ecco come hanno reagito i pendolari

next