“Io ritengo che la politica debba rimanere fuori con gli attacchi però la strategia di Salvini è evidente, cioè avere un nemico a settimana e fino a oggi l’ha pagato molto. Per me dovresti dar più spazio a chi la pensa contro di te proprio per mantenere viva l’idea del cambiamento”. Risponde così Massimo Giletti, unico uomo della terza stagione di ‘Belve’, il programma di Francesca Fagnani in onda venerdì 21 giugno sul Nove, alle ore 23.15, alla domanda sui commenti che il ministro dell’Interno ha di recente riservato al giornalista Gad Lerner, da poco tornato in Rai e storico oppositore della Lega: “La Rai di oggi è più libera di quella dalla quale se ne è andato lei?”, chiede la conduttrice: “Non ho lavorato in questa nuova azienda, quindi non posso esprimermi. So che non è mai stato facile: la libertà bisogna sapersela conquistare, anche in situazioni difficili e complesse”, risponde diplomatico il giornalista torinese, che poi però aggiunge: “E’ più facile fare domande non domande che fare domande vere, è più facile dire che sei libero quando non lo sei”. Dopo tante stoccate però è lo stesso ex conduttore di Rai1 a frenare un po’ il colpo, ammettendo che la Rai “sarà per sempre una ferita aperta”: “Nasci e cresci in un sistema e credi che 4 milioni di spettatori siano la tua garanzia, il tuo pass per la vita. L’obiettivo di chi fa questo lavoro è fare ascolti e farli bene non è bastato”. La Fagnani riconosce però a Giletti di aver creato una serata che su La7 non c’era, di aver fatto concorrenza alla stessa Rai e che Non è l’Arena” (La7) è di fatto il programma migliore della rete: “Le mancano però i numeri della Rai?”, chiede la cronista. “Cairo mi ha dato molta libertà. Andando avanti negli anni capisci che la cosa più importante per chi fa questo lavoro è avere solo la mente sul progetto, sul contenuto del prodotto, non su tutto il resto come le telefonate di chi si lamentava il lunedì”, conclude Giletti.

‘Belve’ (8 episodi da 30’) è scritto da Francesca Fagnani e prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia ed è disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play). Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 149 e Tivùsat Canale 9.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Successivo

Belve (Nove), Massimo Giletti all’attacco contro Fazio: “Cifre incredibili per lui come conduttore e produttore”

next