Dopo l’incontro col segretario di Stato, Mike Pompeo, il vicepresidente del Consiglio, Matteo Salvini, ha fatto visita al Lincoln Memorial accompagnato dall’ambasciatore italiano negli Stati Uniti, Armando Verricchio. A un certo punto, il leader della Lega gli ha rivolto la parola: “Una volta andammo a Wahington lì, come si chiama… alla scalinata di Rocky”. “Ma quella è Filadelfia” è stata la replica di Verricchio. Che poi, con professionalità, ha spiegato al ministro dell’Interno alcune caratteristiche del Philadelphia Museum of Art.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salvini negli Usa: “All’Italia servirebbe una manovra trumpiana. F35? Non ci si può rimangiare gli accordi”

next
Articolo Successivo

Travaglio intervista Di Battista: “Salvini cerca pretesto per far cadere il governo, M5s mantenga i nervi saldi”

next