“Le forze a favore del Tav hanno preso l’80%-85%. Se fosse stato un referendum l’esito mi pare chiaro”. Così Matteo Salvini ha risposto in conferenza stampa al Viminale a chi gli chiedeva il futuro del Tav.  “Penso che il progetto possa essere rivisto, rimodulato nel nome del risparmio e dell’impatto ambientale – ha sottolineato -. E sono sicuro che dall’Ue si possano avere altri fondi. Ma poi ieri si è votato in regione Piemonte”. Poi, sul premier Conte, ha detto: “Non mi permetto di commissariare nessuno. Conte ha la mia piena fiducia, non ho ambizioni, l’unica condizione è mantenere gli impegni”.

Durante la conferenza stampa il vicepremier ha anche parlato del caso Rixi: “Non commento i se, commento la realtà non le ipotesi e rispetto il lavoro dei giudici. Capisco il travaglio in casa altrui – ha aggiunto riferendosi ai cinquestelle – ma non commento assoluzioni e condanne fin quando non ci sono. La lega commenterà la realtà dei fatti quando di verificheranno”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Conte: “Io commissariato da Salvini? No, è sempre stato nel governo. Flat tax? Non abbiamo ancora parlato di manovra”

next
Articolo Successivo

Tav, Salvini: “Esito del voto è chiaro, il Sì ha preso più dell’80%. Opera può essere rivista in nome di risparmio e ambiente”

next