Non solo le provocazioni sul Carroccio e su Siri. Dal palco romano della Città dell’Altra economia, nel corso della presentazione di un libro sul franco Cfa, il pentastellato  Alessandro Di Battista ha provocato pure sul caso dello striscione anti-Salvini rimosso: “Una stupidaggine. Mai e poi mai mi sono sognato di non far parlare i contestatori. Persino i terrapiattisti hanno il diritto di parlare. Il cittadino ha il sacrosanto diritto di dire che la Luna è fucsia”, ha rivendicato Di Battista.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s, Di Battista provoca Salvini: “Nervosetto, su Siri Lega ha abbozzato. Se torna da Berlusconi? Auguri”. E attacca il Pd

next