Bagarre a L’Aria che Tira (La7) tra il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, e il direttore de Il Giornale, Alessandro Sallusti, sull’esposto della sindaca di Torino, Chiara Appendino, e dello stesso governatore in merito alle dichiarazioni di Francesco Polacchi, coordinatore regionale di Casapound ed editore di Altaforte, casa editrice che ha pubblicato il libro-intervista della giornalista de Il Giornale, Chiara Giannini, a Matteo Salvini.

Sallusti accusa: “L’unica cosa fascista che sta accadendo al Salone del libro di Torino è impedire a un editore di partecipare alla rassegna per le sue idee e tesi politiche. Essere fascista non è reato“.
Chiamparino non ci sta: “Inviterei Sallusti a moderare le parole”.
“No, no, io non modero niente – ribatte il giornalista – Siete voi che dovete moderare i fatti. Avete fatto l’unica cosa fascista”.
Fascista a me non lo dice, capito?“, protesta Chiamparino.
“Non ho detto che lei è fascista”, replica Sallusti.
“No, lei ha detto che l’unica cosa fascista è impedire la partecipazione di Altaforte – controbatte il politico del Pd – E questa decisione non è da fascisti. Questo a me lei non lo dice, chiaro?”.
I fascisti impedivano la circolazione delle idee. Chiaro?”, ammonisce Sallusti.
Noi impediamo a chi fa apologia di fascismo di far circolare le sue idee – risponde Chiamparino – E bisognerebbe che qualcuno che fa il ministro del’Interno si preoccupasse di far applicare le leggi in questo Paesi, leggi che vietano l’apologia di fascismo. Chiaro?“.
“Ma è inutile che dice ‘chiaro'” – commenta Sallusti – Impedire la circolazione delle idee è da fascisti. Chiaro?”.
“Noi non impediamo nessuna circolazione delle idee”, puntualizza il governatore piemontese.

Sallusti ammette di non apprezzare Casapound, paragonandoli ai terrapiattisti, ma osserva: “Non sono un’associazione terroristica e gli viene permesso di partecipare alle elezioni politiche”.
Chiamparino spiega: “Noi per l’esposto alla Procura non abbiamo preso spunto dal libro di Salvini, che non c’entra nulla, ma dalle dichiarazioni del signor Polacchi, che ha rivendicato di essere fascista. Ha anche sostenuto che Mussolini è il più grande statista italiano e che l’antifascismo è il vero male di questo Paese“.
“Sono libere opinioni”, ribadisce Sallusti.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Salvini vs Gruber: “Fascismo? In Italia non c’è, io combatto gli spacciatori”. “Lei ha un nemico diverso al giorno”

prev
Articolo Successivo

Casal Bruciato, Travaglio: “Quei fascisti andavano dispersi o arrestati, lo Stato non si è visto. Raggi? Coraggiosa”

next