Probabilmente pensava di fare qualcosa che avrebbe avuto successo sui social e per questo a messo in pericolo il nipotino. Ma ora, secondo quanto riportato dalla stampa locale, potrebbero intervenire i servizi socialiWilliam Daniel Camacho Díaz, un insegnate di Ferrenafe, nel nord-ovest del Perù, ha provato a costringere il nipotino di soli 4 mesi a bere birra e ha poi postato il video su Facebook. Nel filmato (che è stato poi rimosso) si vede il piccolo in braccio a una donna, durante una festa: lo zio si avvicina a lui e prova a dargli una bottiglia di birra, esattamente come se si trattasse di un biberon. Il neonato si rifiuta di bere e allora l’uomo ci riprova, stavolta immergendo un dito dentro un bicchiere di vino e poi mettendolo in bocca al bambino. Appena il video è stato pubblicato sui social sono arrivate moltissime critiche e, stando a quanto riportato dal giornale La Repùblica, i servizi sociali sarebbero pronti a intervenire.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

“Fango contro la Lega, ma noi siamo armati”: lo spin doctor di Salvini posta una foto del vicepremier con un mitra. E dice: “Buona Pasqua”

prev
Articolo Successivo

Si lancia con la tuta alare ma la vela non si apre: muore base jumper di 47 anni

next