Secondo le ricostruzioni, un primo allarme è scattato alle 18.20, ma solo alle 18.43 – con la seconda segnalazione – sono state individuate le fiamme, che si sono rapidamente propagate. La struttura in legno della cattedrale è stata divorata, la guglia e un’ampia sezione del tetto sono crollate, danneggiando anche la cupola. L’incendio è stato fermato prima che il campanile del lato nord venisse danneggiato in maniera irreparabile. “Tutto si è giocato in 15-30 minuti”, ha detto il sottosegretario francese all’Interno Laurent Nunez. Particolare attenzione viene destinata ai lavori di restauro in corso sulla cattedrale. Uno dei responsabili del cantiere, Julien Le Bras, all’emittente BFMTV ha dichiarato che “tutte le procedure di sicurezza sono state rispettate”. 

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Incendio Notre-Dame, iniziata la raccolta fondi. Le donazioni private per la ricostruzione superano già i 600 milioni

next
Articolo Successivo

Notre-Dame, l’esperto del Mibac: ‘Con una manutenzione costante, interventi meno invasivi: così si fa vera prevenzione’

next