Le fiamme che hanno devastato la cattedrale di Notre-Dame sono state spente. Nel ‘day after’ si cominciano a cercare le risposte ad una serie di domande sul rogo che nel pomeriggio di lunedì ha devastato il capolavoro gotico, incenerendo il tetto e facendo crollare la guglia. Mentre i colossi francesi del lusso hanno deciso di partecipare alla ricostruzione donando già oltre 600 milioni e la magistratura ha schierato i suoi 50 investigatori migliori per andare a caccia delle cause dell’incendio che ha cancellato 850 anni di storia in meno di tre ore. Ecco cinque domande-risposte su quello che è già stato ribattezzato “l’incendio del secolo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Incendio Notre-Dame, iniziata la raccolta fondi. Le donazioni private per la ricostruzione superano già i 600 milioni

next
Articolo Successivo

Notre-Dame, l’esperto del Mibac: ‘Con una manutenzione costante, interventi meno invasivi: così si fa vera prevenzione’

next