Una studentessa americana di 20 anni ha raccontato di esser stata violentata in un discopub del centro di Firenze. La ragazza ha denunciato quanto accaduto ai medici del pronto soccorso dell’ospedale di Careggi, dove è stata accompagnata in stato confusionale da alcune amiche intorno alle 7 di sabato mattina. I sanitari hanno subito avviato il “codice rosa” che scatta nei casi di presunti abusi e hanno allertato la polizia, alla quale la ragazza ha ricostruito quanto accaduto nel locale. Ha detto di esser stata avvicinata da un uomo che l’avrebbe convinta ad appartarsi con lui in uno stanzino e lì l’avrebbe stuprata.

La squadra mobile ha subito avviato le indagini e gli agenti, in attesa della formale denuncia che ancora non è chiaramente stata presentata, sono già a lavoro per verificare quanto successo nel discopub, sia attraverso le testimonianze delle amiche, sia con le immagini delle telecamere di videosorveglianza del locale e della zona.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Moby Prince, gli autori del libro: “Prescrizione? Dolo eventuale cruciale: accettazione del rischio morte fu cardine”

next