“Alle elezioni europee tocca a noi cittadini il compito di salvare l’Europa”. È questo l’appello che la sindaca di Barcellona Ada Colau ha lanciato dal palco della Fondazione Giacomo Feltrinelli di Milano ieri sera. Accanto a lei c’era il sindaco Beppe Sala che ha ribadito la necessità di un’azione comune tra i sindaci europei: “Le città sono ancora dei poli di innovazione. Non serve una rivoluzione dei sindaci, ma più stiamo insieme e più riusciremo a condizionare i governi”. Una visione condivisa dalla Colau che ha puntato il dito contro il rischio di “ripetere gli stessi errori del fascismo e del nazismo. Oggi in Europa c’è una tendenza a disumanizzare l’altro: l’obiettivo è il migrante, ma domani potrebbero essere i gay o le donne”. La ricetta per sconfiggere i populismi va ricercata nella comunicazione della verità secondo Sala: “L’Italia ha il 9% dei migranti, Milano il 20%, ma Milano funziona. lo dico a fronte alta perché è una verità che colpisce. Se l’Italia si chiude nel sogno autarchico, sarà un disastro per noi

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Pd, Sala: “Se non nasce qualcosa di nuovo, non arriveremo al 40%. Serve intesa su 4 o 5 punti e ius soli è uno di questi”

prev
Articolo Successivo

M5s, c’è una cosa che proprio non riesco a perdonare a Di Maio & Co

next