I partiti di governo calano nelle intenzioni di voto, mentre cresce il Pd guidato dal neosegretario Nicola Zingaretti, che si posiziona da uno a tre punti di distacco dal Movimento 5 Stelle. È questa la tendenza rilevata da quattro sondaggi: Euromedia e Piepoli (trasmessi a Porta a porta), Emg (ad Agorà) e Index Research (Piazza Pulita). Guardando ai principali partiti, la Lega è data in calo di 1,5 punti da Euromedia e da Piepoli (-0,5), stabile al 34,6 per Index e in crescita dello 0,3 da Emg. Sul fronte del centrodestra è data in crescita da tutti Forza Italia, con una forbice dal +0,1 allo 0,5%. Salgono invece i consensi per il Partito democratico, dato in aumento tra l’1,2 fino al 2,1%. Una crescita che accorcia la distanza dal Movimento 5 Stelle, che registra dal -0,4 al -2%. Nelle intenzioni di voto, quindi, la Lega è data dal 31 al 34,6%, Forza Italia dal 9,1 all’11,5, il Pd dal 19 al 20,7 e i 5 Stelle dal 19,8 al 23,8%.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Regionali Basilicata, 5 “impresentabili” nelle liste. Tra loro due condannati per peculato rischiano la sospensione

next