“Noi siamo orgogliosamente dalla parte della Costituzione che è antifascista. Su questo si dimostra ancora una volta che in Basilicata la Lega non può essere il cambiamento. Non solo per una candidata che dice ‘sono orgogliosa di essere fascista‘ ma anche perché una parte degli uomini di Pittella che stavano nel Pd ora stanno nelle liste della Lega e questo significa un ritorno al passato. Domenica i cittadini della Basilicata sceglieranno liberamente da chi vorranno farsi governare ma non si tratta di votare questo o quel partito, si tratta di votare ad un referendum tra la vecchia politica e un’opportunità nuova con Antonio Mattia e con la lista di candidati che abbiamo”.

Lo ha detto Luigi Di Maio rispondendo a una domanda del Tgr Basilicata, prima di un incontro con i cittadini di Melfi, riferendosi anche alla candidata della Lega in provincia di Potenza, Gerarda Russo, che in risposta ad alcuni contestatori che urlavano ‘fascisti fascistì, durante un comizio, ha risposto di esserne “orgogliosa”.