Un uomo è stato accusato di omicidio per gli attacchi alle moschee di Christchurch, in Nuova Zelanda. Lo ha confermato in conferenza stampa il commissario della polizia Mike Bush. Al momento la polizia neozelandese non sta cercando “attivamente” altri responsabili degli attacchi nelle moschee. In relazione agli attentati sono già stati fermati tre uomini e una donna, un uomo è stato accusato di omicidio.

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nuova Zelanda, la strage in moschea trasmessa in diretta dal terrorista. Il viaggio in auto e la camminata prima dell’orrore

next
Articolo Successivo

Attentato Nuova Zelanda, 40 morti in diretta Facebook. La violenza diventa show (e noi siamo complici)

next