Roma, 14 marzo 2019 – Società Editoriale Il Fatto S.p.A. (“SEIF” o “Società”), media content provider ed editore di diversi prodotti editoriali e multimediali, tra cui “Il Fatto Quotidiano”, comunica che la negoziazione delle azioni ordinarie e dei warrant è stata avviata in data odierna sul Mercato AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. Il volume scambiato è stato di 1.358.000 azioni per un valore negoziato di 1,03 milioni di Euro. La performance aggregata (azione e warrant) è stata pari a +7,3%. Il ricavato complessivo derivante dal collocamento è stato pari a 2,9 milioni di Euro, corrispondente ad una capitalizzazione di 18 milioni di Euro. Cinzia Monteverdi, Presidente e AD della società, ha commentato: “Sono convinta che la quotazione rappresenti un elemento di forza incredibile per una società indipendente come la nostra: per noi significa essere ancora più responsabili e trasparenti nei confronti dei nostri clienti, della nostra community e dei nostri azionisti. Da oggi proseguiremo con ancor più determinazione nel percorso di crescita che abbiamo intrapreso perché una casa editrice oggi per crescere è obbligata a trasformarsi e a diversificare come sta facendo SEIF”. Nel processo di quotazione la Società è stata affiancata da Advance SIM nel ruolo di Nomad e Joint Global Coordinator, da Fidentiis nel ruolo di Joint Global Coordinator e da Emintad Italy in qualità di financial advisor. Directa SIM ha agito come intermediario finanziario incaricato della ricezione di ordini per il segmento retail, Nctm in qualità di legal advisor, Kpmg come società di revisione, Studio Gnudi come advisor fiscale e A2B come advisor per i dati extracontabili. Close to Media è consulente della società per la comunicazione.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Consob, l’Anac dà il via libera alla nomina di Paolo Savona: nessuna incompatibilità

prev
Articolo Successivo

Sherlock, le 10 bombe sotto Pompei. Ecco che cosa trovate nelle 6 pagine di inchiesta sul Fatto Quotidiano in edicola

next