Sottosegretario sì o no? La “strana situazione” viene manifestata a Montecitorio dal sottosegretario agli Affari europei Barra Caracciolo durante la discussione  sulla legge europea. “C’è’ una questione preliminare che mi tocca porre e che mi riguarda: poco prima di venire qui, gli uffici del segretario generale di palazzo Chigi mi hanno comunicato che mi considerano senza deleghe e, di fatto, anche senza nomina a seguito delle dimissioni di Paolo Savona che, a mio parere, sono del tutto autonome dalla mia posizione. Finché non ho un chiarimento da parte degli uffici che sembrano aver deciso in questo senso, non ben chiaro per la verità, ho chiesto di accertare questo elemento perché in tal caso non potrei essere rappresentante del governo, men che meno sugli Affari europei”, ha detto Barra Caracciolo. Il vicepresidente di turno Ettore Rosato a quel punto precisa: “Le do una buona notizia, il governo ha delegato lei a seguire questo provvedimento, quindi evidentemente la considerano ancora in carica…”. Barra Caracciolo, che parla in un’Aula semideserta, appare perplesso, prova a controbattere, ma Rosato va avanti e da la parola a Piero De Luca (Pd), il quale insiste sul tema: “Siamo in difficoltà, accogliamo l’onestà intellettuale del sottosegretario ma chiediamo qual è la situazione al ministero degli Affari europei perché ancora oggi non c’è chiarezza sulla titolarità del ministero. C’e’ un confusione enorme e quindi chiediamo chiarezza ai banchi del governo prima di procedere all’esame della Legge europea”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Reddito, incontro Di Maio-Regioni. Toti: “Navigator? Non remiamo contro, ma serve confronto serio”

prev
Articolo Successivo

Via della Seta, la Cina dà il benvenuto all’Italia. Palazzo Chigi: “Nostra adesione non muta collocazione euro atlantica”

next