Gli appassionati delle produzioni Disney si leccheranno i baffi. Il colosso californiano ha comunicato che la sua piattaforma di streaming video a pagamento, Disney+, offrirà il suo intero catalogo di film, inclusi i grandi classici che sono difficili da trovare. La novità riguarderà inizialmente gli Stati Uniti, ma considerata la forte presenza del marchio anche in Europa, probabilmente sarà solo questione di tempo. Indicativo il fatto che i test sono stati fatti in Olanda.

La presentazione ufficiale di Disney+ dovrebbe avvenire ad aprile, e forse sarà l’occasione per avere maggiori dettagli. Qualche anticipazione sostanziosa però è arrivata ieri durante il meeting annuale con gli azionisti, in cui l’amministratore delegato di Disney, Bob Iger, ha preannunciato la novità imminente. Se state pensando a Biancaneve e I pirati dei Caraibi, sappiate che il catalogo sarà molto più ampio. Disney, infatti, controlla gli Studios omonimi, ma anche Touchstone Pictures, Pixar, Marvel, Lucasfilm e 20th Century Fox.

Foto: Depositphotos

 

Ecco perché il catalogo, a detta di Iger, “combinerà sia il vecchio che il nuovo. Tutti i film che distribuiremo quest’anno, a partire da Captain Marvel, saranno sulla piattaforma”. La tempistica non sarà tempestiva, perché tranne qualche eccezione, le novità sbarcheranno sulla piattaforma a distanza da un anno dalla programmazione nei cinema.

Foto: Depositphotos

 

Per non lasciare carta bianca ad Amazon e Netflix, inoltre, Disney si imbarcherà nell’auto produzione di serie TV ad alto budget. Si parla di contenuti ispirati ai mondi Marvel e Star Wars. Uno dei primi progetti dovrebbe essere legato al prequel di “Rogue One” con protagonista Cassina Andor. La volontà di contrastare Netflix emerge anche dal prezzo dell’abbonamento, che stando alle ultime dichiarazioni di Iger dovrebbe essere inferiore a Netflix. Il motivo è che, almeno inizialmente, il catalogo sarà meno ricco. La prospettiva però è di ampliarlo velocemente: “a un certo punto, abbastanza presto dopo il lancio ospiteremo tutto il catalogo cinematografico Disney, quindi i film di cui si parla tradizionalmente come tenuti in un ‘caveau’ e tirati fuori praticamente a distanza di anni saranno nel servizio”.

Se siete appassionati di supereroi, battaglie spaziali e film d’animazione, prestate attenzione alle novità.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

WhatsApp blocca le chat di WhatsApp Plus e GB WhatsApp, sono “versioni alterate” dell’originale, pericolose per la sicurezza

next
Articolo Successivo

Splatoon2: l’European Championship questo weekend a Parigi, intervista ai Ninplayers che rappresenteranno l’Italia

next