Ospite di Peter Gomez a ‘La Confessione’ in onda venerdì 1° marzo alle 22.45 su Nove è Luciano Moggi. Il giornalista indaga il periodo in cui Moggi era direttore generale del Torino. “Lei Moggi, insieme a uno suoi collaboratori, nel 1991-1992, procurava delle prostitute a degli arbitri della Coppa Uefa, partita Aek Atene -Torino, match nel 1991-1992 – spiega Gomez – Le dico di più: c’è un tale Giovanni Matta, dirigente del Torino, che scriveva nelle sue memorie: ‘Ieri si è presentata Adriana R., faccia e fisico da puttana di alta classe, voleva soldi per le prestazioni sue e delle sue colleghe con gli arbitri’. E’ comune nel mondo del calcio procurare delle ragazze per allietare le serate degli arbitri?”, domanda il direttore de Ilfattoquotidiano.it. L’ex dirigente risponde: “Ma perché praticamente è stata archiviata questa pratica, mi domando? E poi la risposta qual è? Erano delle persone che sapevano parlare, parlavano il francese, l’inglese, ecc.”. “Se andavano a letto con gli arbitri erano affari loro, per me dovevano assolvere un ruolo diverso tant’è che, come al solito, la pratica è stata archiviata – conclude l’ex dg – Tanto fumo e poco arrosto”. Ma il giornalista puntualizza: “E’ vero che è stata archiviata anche dalla giustizia sportiva che ha detto che non era frode sportiva perché non potevano giudicare la Uefa e loro giudicavano solo il Coni“.

“La Confessione” (12 episodi per 30’) è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia ed è disponibile anche su Dplay(sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play). Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 149 e Tivùsat Canale 9.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

La Confessione, Gomez: “Maradona aveva rapporti con la camorra?” Luciano Moggi: “Una sera arrivarono in tre poi seppi che erano i boss Giuliano”

prev
Articolo Successivo

Balle Spaziali, Travaglio smonta 4 fake news: ‘Di Maio si è autoproclamato capo politico del M5S per i prossimi 9 anni?’

next