Non tutti gli amori sono uguali, ma tutti si fondano (o almeno dovrebbero) su un saldo principio: quello della fedeltà. E così anche l’amore per i motori, spesso, porta a restare fedeli ad un brand, che può essere quello della prima auto acquistata, dell’auto di famiglia o quello con cui abbiamo fatto il viaggio della vita. Sul gioco di questo parallelismo, il portale DriveK ha realizzato un sondaggio tra gli automobilisti, andando alla scoperta di quelle Case che sono riuscite più o meno a fidelizzare negli anni i propri clienti.

C’è da dire che, a prescindere dai marchi, ci sono degli amori davvero intramontabili, come quelli che, da anni, legano gli italiani a Fiat Panda, Renault Clio e Lancia Ypsilon; le prime due, soprattutto, rispettivamente ai primi due posti nella top 10 delle auto più vendute in Italia nel 2018.

Fra le Case più amate, nondimeno, spicca Fiat, che a quanto pare “non si fa lasciare” così facilmente: quasi il 35% degli automobilisti che arrivano al punto di cambiarla, decidono di rimpiazzarla con un nuovo modello, ma sempre del marchio torinese. Così come accade per chi ha comprato un’auto francese, soprattutto Renault, che riesce a mantenere un buon 28% di affezionati, e non male neanche Citroën (24,8%) e Peugeot (24%).

Con le auto tedesche, invece, sembra difficile che si instauri un rapporto forte tale da decidere, al momento della permuta, di restare fedeli e prenderne un’altra dello stesso costruttore: chi sceglie Mercedes-Benz, nel 21,3% dei casi resta “in casa”, mentre solo il 17,5% di chi compra Volkswagen decide di riconfermare i propri “sentimenti”. Va leggermente meglio a Alfa Romeo, marchio storico come Mercedes e Volkswagen, che ad oggi continua a farsi scegliere dopo il primo acquisto da quasi il 20% degli automobilisti.

Ma i più “traditi” sono Ford, Audi e Opel. In particolare la Casa dell’Ovale Blu pare non riuscire proprio ad avere relazioni durature, tranne che per uno scarso 10%: chi la sceglie la prima volta, poi cade inesorabilmente tra le braccia di Dacia (12%) e, di nuovo, Fiat (15%).