“Io sono, quale Presidente della Repubblica, garante della coesione nazionale”, è il lapsus del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, oggi a Potenza, forse distratto dall’incalzare delle domande dei giornalisti e dal numero di telecamere che lo “assediavano”. Conte stava rispondendo a una domanda sulle conseguenze della maggiore autonomia chiesta da alcune Regioni. Né il premier si è accorto del lapsus né i giornalisti glielo hanno fatto notare e la sua risposta è continuata senza interrompersi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili