Migliaia di persone a Roma la manifestazione nazionale di Cgil, Cisl e Uil, con lo slogan ‘Futuro al lavoro’, per sostenere le proposte unitarie su crescita, sviluppo, lavoro, pensioni e fisco e chiedere al governo di aprire un confronto di merito e cambiare la politica economica, ascoltando i sindacati. Il corteo, partito da piazza della Repubblica si è concluso a piazza San Giovanni dove sono intervenuti dal palco i segretari generali Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo. Tanti gli striscioni e gli slogan, fra gli altri “Meno stato sui social, più stato sociale”. “Il governo esca dalla realtà virtuale e si cali nel mondo reale, del lavoro”, è l’invito della segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan. Per il segretario della Cgil Maurizio Landini “è meglio che il governo torni indietro perché altrimenti va a sbattere”. Diversi i politici presenti, tra cui Massimo D’Alema, Nicola Zingaretti e Nicola Fratoianni

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Giornata del Ricordo, Mattarella: “Foibe furono capitolo buio della storia. No ai negazionismi. Preservare ideale europeo”

prev
Articolo Successivo

Scuola, Bussetti: “Più fondi al Sud? Impegnatevi di più”. Poi dice: “Frase estrapolata”. Di Maio: “Fesseria. Chieda scusa”

next