Gli hanno citofonato invitandolo a scendere e lo hanno massacrato di botte. È successo mercoledì sera a Pinerolo, nell’area metropolitana di Torino. Come riportano i quotidiani locali, secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, alcune persone (due o tre per i testimoni) hanno suonato il campanello di Piergiorgio Vigna – questo il suo nome -, chiedendogli di scendere. Poi lo hanno colpito con calci e pugni sulla scalinata dell’androne e sono fuggiti.

La vittima, un 54enne, è in condizioni gravissime all’ospedale di Asti. I sanitari del 118 lo avevano trasportato in ambulanza all’ospedale cittadino ma, viste le sue condizioni, è stato disposto un trasferimento nell’ospedale astigiano. Si ipotizza che l’aggressione sia dovuta a un debito non pagato. I militari dell’arma hanno allestito numerosi posti di blocco in zona.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Manuel Bortuzzo, uno dei fermati: “Giusto che abbia giustizia. Scriveremo lettera alla famiglia per chiedere scusa”

next
Articolo Successivo

Torino, due operai travolti da un’auto: morti sul colpo. Alla guida un 83enne

next