Le cattive notizie in arrivo sul fronte economico, con l’Italia in recessione tecnica, hanno acceso il dibattito politico. In Aula e fuori. Il premier Giuseppe Conte prova a buttare acqua sul fuoco: “E’ un fattore transitorio, anche agli analisti più sprovveduti non sfuggirà che c’è una guerra di dazi tra Usa e Cina che ci troverà tutti perdenti. E’ una guerra che si sta componendo e che dovrà comporsi e che va a incidere soprattutto sull’export”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pil, Calenda: “Recessione? Serve piano di investimenti. Io a disposizione ma Di Maio come al solito non mi risponde”

next
Articolo Successivo

Sondaggi, il governo guadagna consensi ma è sempre più “fragile”. Tra i leader l’anti-Salvini è il premier Conte

next