Lo scorso primo gennaio aveva chiesto di non comparire in tribunale per non “amplificare la pubblicità negativa già sorta intorno al caso”. Ma a Kevin Spacey questa possibilità è stata negata. E l’attore di House of Cards è arrivato in tribunale oggi 7 gennaio e si è dichiarato “non colpevole” come aveva annunciato. Il caso risale al 2016 e sarebbe avvenuto, secondo la denuncia, sull’isola di Nantucket, Massachusetts. La vittima sarebbe un ragazzo di 18 anni, figlio della anchorwoman Heather Unruh, che lavorava per un ristorante. Il giudice del tribunale di Nantucket ha ordinato a Spacey di non avvicinarsi all’uomo. La corte è stata riconvocata per il 4 marzo.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Uomini e Donne, Gemma di nuovo ‘bullizzata’. Ma cosa si è disposti ad accettare pur di condurre una prima serata tv?

prev
Articolo Successivo

Caterina Balivo, il marito della conduttrice è geloso e mette il “veto” sull’ospite di “Vieni da Me”

next