Cosa è disposta ad accettare una donna di quasi settant’anni per ottenere successo e finire in prima serata su Canale 5″, tra qualche tempo i circoli culturali studieranno il caso Gemma Galgani. Poi se ne occuperà Aldo Grasso, ne discuterà Eugenio Scalfari e perfino Massimo Gramellini, tutti e tre dopo aver visto per la prima volta una puntata di Uomini e Donne. Per gli altri, praticamente quasi 3 milioni di telespettatori ogni giorno, l’argomento è noto e talvolta apprezzato.

Perché mentre “Cortina incontra”, “Capri riflette” e “Ischia ragiona”, la dama torinese grazie a Uomini e Donne ha una vita sentimentale più vivace di quella di Belen Rodriguez, conta più ex e perfino più allusioni sessuali in televisione. D’altro canto è costantemente derisa e umiliata, con atteggiamenti ai limiti del bullismo, dall’opinionista Tina Cipollari. Rincorse negli studi, mani in faccia, tra i capelli, torte lanciate e, ultimo episodio, una bottiglia d’acqua in testa. Il tutto tra le risate del pubblico.

Uno scontro inizialmente “giustificato” e apprezzato dagli amanti del trash ma diventato un siparietto insostenibile con il passare del tempo. La Galgani vittima, la vamp opinionista carnefice: il senso di un copione che si ripete con la stessa frequenza dei matrimoni tra Brooke e Ridge in Beautiful. La De Filippi sorride, invita bonariamente la Cipollari a smetterla, lascia il suo gradino per evitare la rissa fisica sempre a suon di risate. Non prende mai posizione in modo netto e chiaro, se ne la lava le mani lasciando che lo spettacolo continui a gonfiare lo share.  “Non è mai un bene dare certi esempi. Soprattutto in tv, visto l’ampio bacino di telespettatori. Forse Tina Cipollari ha esagerato e dovrebbe comportarsi da signora, qual è“, ha detto pure Maurizio Costanzo su Nuovo.

Perché la signora Galgani accetta tutto questo? Chiamate Maria Rita Parsi, Roberta Bruzzone (pure la Raffaele che imita la Bruzzone va bene), Raffaele Morelli e insieme ci forniscano una risposta definitiva. Perché la Galgani spopola sulle riviste, va ospite in altri programmi della Fascino (Selfie, Maurizio Costanzo Show, Temptation Island Vip) e si gode il successo ad anta suonati.

Non solo, sarà premiata con un ruolo di “conduzione” negli speciali di Uomini e Donne in prima serata con Valeria Marini e Giulia De Lellis. Se questo è un vademecum per arrivare nella fascia più prestigiosa di Canale 5 senza meriti, ma solo per incassare gif e meme, allora non c’è da stupirsi delle condizioni in cui versa la rete diretta Scheri.

Se il copione è scritto, viene da chiedersi quando arriva la prossima puntata davvero esplosiva. Quella in cui la De Filippi chiede ad entrambe di smetterla perché vedere due signore di quasi 50 e 70 anni arrivare praticamente alle mani mette tristezza e non è qualcosa di degno televisivamente, nemmeno per una televisione commerciale. Una puntata, questa volta meno scritta, in cui la signora Galgani, senza piangere, spieghi al pubblico che andrà via perché è troppo per la sua dignità. Fregandosene della prima serata e ricordandosi che il signor Carmelo alla balera sotto casa è pure simpatico.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Lui va al primo appuntamento in metro e lei gli dà buca: “Mi ha mentito sull’età, a certi uomini serve una lezione”

prev
Articolo Successivo

Kevin Spacey in aula per l’accusa di molestie si dichiara “non colpevole”

next