Le donne riceveranno comunicazione di divorzio via sms direttamente dai tribunali a partire da oggi. È questa la nuova norma del ministero della giustizia dell’Arabia Saudita – voluta dal principe ereditario Mohammad Bin Salman per modernizzare la società araba – per mettere fine ai cosiddetti “divorzi segreti“, ovvero i casi in cui i mariti mettevano fine al matrimoni senza comunicarlo alle loro mogli.

Come riferito all’avvocata saudita Nisreen al-Ghamdi, la nuova misura garantirà che alle donne vengano riconosciuti i loro diritti, compreso quello agli alimenti, una volta divorziate. Citato dalla Saudi Gazette, l’avvocata divorzista, Somayya Al-Hindi, ha inoltre dichiarato che la nuova procedura “metterà fine a ogni tentativo di imbrogliare o impadronirsi dell’identità delle donne per assumere il controllo dei loro conti bancari e proprietà, usando procure precedentemente emesse”.

Una svolta sociale che segue quella, di un anno fa, che mise fine al divieto per le donne di guidare. Ancora molte, però, restano nel paese le limitazioni ai diritti delle cittadine, in primis l’impossibilità di prendere decisioni importanti senza l’autorizzazione di una figura maschile.