“Dicono di me che sono lesbica e non è vero, ma non mi dispiace”. Paola Turci ospite dell’ultima puntata di ‘Belve’, il programma condotto da Francesca Fagnani su Nove venerdì 28 dicembre alle 22.45, parla a cuore aperto della sua sessualità. “Le fa piacere essere una icona lesbo?”, chiede la giornalista. “Sì, sì!”, risponde Turci. “Senta, lei una volta ha detto: ‘Dicono di me che sono lesbica, ma io non dico che sono né quello né quell’altro perché per me è una cosa normale”, “ma per un personaggio pubblico secondo lei non sarebbe invece giusto, sia etero, sia omosessuale, poterne parlare liberamente, anche per il messaggio che si manda?”, domanda la giornalista, “Certamente, però sarebbe anche il momento che i giornalisti, i media la smettessero – spiega la cantautrice romana – di affibbiare la definizione ‘gay’, ‘lesbica’ a qualcuno per poi farci i titoli di copertina dei giornali”. Il riferimento è a vicende mediatiche che hanno coinvolto la cantante Emma Marrone. “Ha sofferto Emma per questa cosa?”, chiede Fagnani. “No, sicuramente no, si sarà indignata per l’aspetto sociale che questa cosa rappresenta – racconta Turci – Uno pensa che se ti dicono: ‘Lesbica’, ti offendono, questo mi dà fastidio tantissimo”. Poi tornando a chiedere della vita dell’artista, la conduttrice aggiunge: “È una voce che gira su di lei da sempre, dichiararsi etero potrebbe essere letto come una presa di distanza e c’è tutto un pubblico che magari potrebbe rimanerne anche deluso, o no?”, “No, lo sanno come sono” risponde la cantante, “lo sanno chi sono. Se io mi fidanzassi con una donna, andrei in giro per strada, non mi nasconderei in casa, questo è un po’ il concetto, ma purtroppo mi piacciono gli uomini”

‘Belve’ (6 episodi da 30’) scritto da Francesca Fagnani con la collaborazione di Irene Ghergo, è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia ed è disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play). Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 145 e Tivùsat Canale 9.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Belve (Nove), Paola Turci a Fagnani: “Ho subito molestie a 13 anni. Se tornassi indietro andrei in un centro antiviolenza”

prev
Articolo Successivo

Belve (Nove), la contessa Federici su Susanna Agnelli: “Allusioni sul nostro rapporto? Fandonie. Per lei gratitudine”

next